SublimeText 2 – Un sofisticato text editor per codice, HTML e prosa

SublimeText 2 è il mio nuovo text editor preferito. Veloce, ricco di funzioni avanzate eppure semplice grazie a una interfaccia gradevole e minimalista. Mi ci sono imbattuto per caso quando ormai avevo rinunciato a trovare un valido sostituto a TextMate. Cercavo da tempo una soluzione multi piattaforma che mi consentisse di lavorare nello stesso ambiente sia a casa (OSX) che in ufficio (Windows). SublimeText 2 gira su Windows, OSX e Linux e sta raccogliendo attorno a sé una comunità molto attiva di supporters e sviluppatori entusiasti.

Mi ha colpito l’interfaccia, davvero al servizio dei contenuti. La Minimap è una trovata originale che offre una vista “da diecimila metri di quota” sul codice. Immaginate di levarvi in volo e osservare il vostro codice dall’alto: apparirà come una ‘lenzuolata’ sulla quale potete cliccare per spostarvi rapidamente da una zona all’altra del vostro documento. Notevole anche il doppio (o triplo) pannello che consente di lavorare in linea su più files.

SublimeText 2 - Doppio Pannello

Doppio pannello per lavorare su più files contemporaneamente

SublimeText 2- Syntax Highlighting

Syntax Highlighting di PHP, HTML e JavaScript nella stessa finestra

SublimeText 2 - RegEx

Ricerca e sostituzione con le Regular Expression

SublimeText 2 - Selezione Multipla

Selezione multipla e Minimap facilitano notevolmente il lavoro

                  <p>
                    Tra le altre caratteristiche degne di nota segnalo la ricerca e sostituzione via <strong>regular expression</strong>, la selezione multipla, il <strong>completamento automatico</strong>, gli <strong>snippet già pronti</strong>, l&#8217;<strong>automazione</strong> dei processi frequenti, l&#8217;evidenziazione degli elementi del linguaggio (<strong>syntax highlighting</strong>) per ASP, Python, JavaScript, HTML, Java, C#, C++, JSON e molti altri linguaggi. Ci sono decine di <strong>plugin</strong> e il prodotto è seguito con <strong>aggiornamenti frequenti</strong> (che al mio adorato TextMate mancano ormai da troppo da tempo).
                  </p>

                  <p>
                    Unica controindicazione che ho riscontrato finora è la non completa aderenza alle combinazioni di tastiera standard a cui OSX mi ha abituato. Per esempio la combinazione di tasti Command-, (virgola) non richiama le Preferenze come invece succede con qualunque programma Mac-nativo.
                  </p>

                  <p>
                    Se siete alla ricerca di un text editor evoluto non fatevi scappare questa piccola gemma.
                  </p>

                  <p>
                    <em>PS: ho scritto un seguito a questo articolo: <a title="Sublime Text 2 un anno dopo" href="http://nicolaiarocci.com/sublime-text-2-un-anno-dopo/">Sublime Text 2 un anno dopo</a>.</em>
                  </p>